top of page

"Truman" di Margaux Mercy Moon

Come Truman ma al contrario

so già dov’è l’uscita

ma i confini di questo prefabbricato

in calce e struzzo

mi sono più sicuri della fuga


l’odore del bosco annuncia pace

ma non ho mai camminato

tanto a lungo

dov’è la luce? non trovo l’interruttore


i primi vagiti di un neonato

mi ricordano la lotta intestina

tra l’urgenza di scalciare fuori a forza

e il bisogno di sparire tra le curve

di un grembo

o di un’autostrada

se pesto un coccio

sanguino o mi rompo?



truman di margaux mercy moon voci di carta vocidicarta.it vocidicarta la settimana creativa



 

Autrice: Margaux Mercy Moon

crede nella carta, nel caffè e nei segnalibri. Nel tempo libero immagina finali alternativi di storie mai avvenute, allunga la sua personale lista di “da grande voglio essere…” anche se ha superato l’adolescenza da un pezzo e ripensa con una malinconia imbarazzante al suo blog Tumblr del 2012. Truman è la sua prima poesia pubblicata su Voci di Carta.

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page